Dal 10 ottobre il Comune di Torrita di Siena è subentrato in ANPR, l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente; e quello di Torrita è il 6° Comune della Provincia di Siena, il 33° della Toscana, ad aver effettuato questo passaggio che avrà delle ricadute positive su tutti: Pubbliche Amministrazioni, Società Partecipate, gestori di servizi pubblici e, in primo luogo, i cittadini.

L’ANPR è un importante progetto di innovazione che, integrando i sistemi informativi pubblici che portano alla semplificazione di molti processi amministrativi, favorirà il processo di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. In termini molto pratici, tutti i dati dei cittadini italiani residenti in Italia o residenti all’estero confluiscono in questa grandissima banca dati nazionale, consentendo così di superare le vecchie frammentazioni che talvolta erano causa di perdite di tempo, disguidi e pellegrinaggi dei cittadini da un ufficio all’altro, spesso in Comuni diversi. L’ANPR, quando tutti i Comuni italiani saranno migrati nel sistema (quello di Torrita è il 692° su 8.000), consentirà di svolgere, con grande velocità e in un qualunque sportello anagrafe del territorio italiano, operazioni che normalmente dovevano essere fatte nel Comune di residenza, come richieste di certificati o rilascio di carta d’identità. Non solo: qualunque aggiornamento di dati sarà registrato in automatico tra enti differenti, come la Motorizzazione, l’Inail o l’Agenzia delle Entrate, evitando duplicazioni di comunicazioni con le Pubbliche Amministrazioni.

Al di là di alcuni automatismi che semplificheranno anche il lavoro dei Servizi Demografici garantendo maggiore certezza e qualità dei dati anagrafici, appare evidente come il passaggio all’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente costituisca anche un “servizio” più efficiente per i cittadini che possono adesso più comodamente e velocemente svolgere pratiche che fino ad ora potevano essere un problema in più nella quotidianità.